Assicurazione auto a km: conviene? Come funziona?

Le assicurazioni auto a km sono un particolare tipo di polizza assicurativa che non prevede il pagamento del classico premio annuale. Esse, infatti, consentono di pagare una tariffa RC auto personalizzata che, come si può intuire, viene calcolata sulla base dei chilometri effettivamente percorsi nel corso dell’anno di copertura. L’assicurazione a km, pertanto, non è una scelta da prendere in considerazione se si percorrono molte migliaia di chilometri all’anno, ma può costituire un’alternativa conveniente per i guidatori che non utilizzano moltissimo l’automobile (si parla di circa 5.000 km l’anno per essere relativamente sicuri di risparmiare una cifra consistente con tale soluzione).

Come funzionano le assicurazioni auto a km? Oltre a una quota fissa di premio, posta a garanzia per l’intera durata della polizza, viene per l’appunto applicata una quota variabile misurata in base ai km annui. Come fa la compagnia assicurativa ad avere il computo esatto dei chilometri? La stipula dell’assicurazione a km prevede l’installazione sul veicolo di un apposito dispositivo (come una scatola nera) che registra una serie di informazioni tra cui proprio i km percorsi con l’automobile assicurata. In tal modo si evitano controversie tra assicurazione e cliente, che sono necessariamente allineati sul conteggio chilometrico annuale utilizzato per il calcolo del premio.