Tempi di rimborso dell'assicurazione viaggio: tutti i dettagli

Tempi di rimborso dell'assicurazione viaggio: tutti i dettagli

Sottoscrivere una polizza viaggio prima di partire per una vacanza all’estero è una scelta decisamente saggia, visto che il soggiorno in un altro Paese può nascondere numerose insidie, dalla necessità di ricorrere a urgenti cure mediche allo smarrimento dei bagagli in aeroporto con tutti i disagi che ne derivano. Una volta stipulato il contratto è poi utile conoscere fin nei minimi dettagli i tempi di rimborso dell’assicurazione viaggio.

Questi ultimi possono variare a seconda del tipo di danno subito e della procedura da seguire per chiedere il risarcimento.

In effetti una cosa è chiedere il rimborso per l’assistenza medica ricevuta in ospedale. E un’altra è farlo per l’annullamento del viaggio. Sono modalità completamente diverse. Per esempio, nella stragrande maggioranza dei casi, la polizza che copre l’assistenza sanitaria all’estero non prevede un risarcimento diretto all’assicurato, ma è la stessa compagnia che provvede a saldare la spesa presso la clinica o l’ospedale dove sono avvenute le cure, sostituendosi di fatto al cliente. In questa circostanza, quindi, i tempi di rimborso dell’assicurazione viaggio si azzerano completamente. La medesima procedura si applica ad altre garanzie in qualche modo legate all’assistenza medica, come le spese farmaceutiche, il rimpatrio d’urgenza e l’arrivo di un familiare.

In altri casi, invece, bisogna avere più pazienza perché i tempi di rimborso dell’assicurazione viaggio possono allungarsi e non di poco. Ci riferiamo soprattutto alle situazioni che riguardano la cancellazione del volo e la perdita o furto dei bagagli. Per accelerare i tempi è consigliabile procedere il prima possibile con la richiesta di risarcimento, utilizzando i canali predisposti dalla propria compagnia e seguendo alla lettera l’iter descritto nella polizza, allegando ovviamente tutta la documentazione necessaria. Una richiesta fatta nei tempi e nei modi giusti aiuta senz’altro a ottenere un rapido rimborso.

Detto ciò rimane comunque difficile stabilire con precisione le tempistiche del risarcimento. A seconda della tipologia di danno, l’indennizzo può arrivare in un lasso di tempo compreso tra i 30 e i 90 giorni dall’invio della richiesta, salvo eccezioni. Diciamo che, statisticamente, per l’annullamento/cancellazione del viaggio i tempi sono solitamente più rapidi, mentre per lo smarrimento bagagli la procedura è un po’ più lunga. In ogni caso il tempo necessario a rimborsare un danno è un ottimo parametro per valutare la capacità di una compagnia assicurativa.