Passaporto, visti e documenti per viaggiare al di fuori dell'Europa

Passaporto, visti e documenti per viaggiare al di fuori dell'Europa

Quando la meta delle vacanze non fa parte dell’Unione Europea serve qualche passaggio in più in fase di organizzazione e sarà bene informarsi per tempo per ottenere visti, documenti obbligatori, passaporto e un’assicurazione viaggio, in molti casi indispensabile.

Ecco una breve guida per viaggiare verso le mete turistiche extraeuropee più ricercate, in base alle linee guida della Farnesina.

Canada e Stati Uniti

Per un viaggio turistico in Canada è necessario avere:

  • il passaporto (meglio se con validità residua di almeno 6 mesi dalla data di ingresso nel Paese);

  • l’autorizzazione eTA (necessaria anche solo per il transito) da richiedere on line con ragionevole anticipo rispetto alla partenza;

  • una carta di credito, necessaria alla richiesta dell’eTA insieme al passaporto;

  • se non si viaggia per turismo/affari o il soggiorno è superiore ai 6 mesi è necessario munirsi di visto d’ingresso;

  • l’assicurazione viaggio sanitaria, assolutamente consigliata considerati i costi elevatissimi della sanità privata (l’unica alla quale i turisti possono accedere) per eventuali prestazioni non coperte da una polizza.

Per entrare negli Stati Uniti le regole sono in parte simili a quelle descritte per il Canada. Servirà un passaporto elettronico, necessario ad ottenere l’ESTA, documento che si richiede on line e dispensa i semplici turisti dalla necessità di richiedere un visto. L’assicurazione viaggio è ugualmente necessaria per via dei prezzi inaccessibili della sanità privata.

Cuba

Per una vacanza a Cuba è necessario presentare:

  • il passaporto, che deve avere validità residua non inferiore a 6 mesi dalla data di ingresso nel Paese.
  • il visto turistico (tarjeta turìstica) di durata massima 30 giorni, rinnovabile eventualmente per altri 30.
  • un’assicurazione viaggio valida per l’isola di Cuba.

Australia

Per soggiornare in Australia serve:

  • il passaporto.
  • il visto di ingresso turistico (e-visitor visa), che si può ottenere on line e ha una validità di 90 giorni. I cittadini italiani fino ai 31 anni di età possono ottenere un visto per turismo/lavoro della durata di 12 mesi, da richiedere presso l’Ambasciata Australiana a Roma o il Consolato Australiano a Milano.
  • l’assicurazione sanitaria è fortemente consigliata ma non obbligatoria per soggiorni inferiori ai 180 giorni, periodo entro il quale, secondo quanto indicato dal sito della Farnesina, è garantito ai cittadini italiani l’accesso all’assistenza sanitaria pubblica di base australiana.