Assicurazione professionale per praticanti avvocati: come funziona

Assicurazione professionale per praticanti avvocati: come funziona

Obbligatoria dal mese di novembre 2017, l'assicurazione professionale per gli avvocati non copre soltanto i danni colposamente causati a terzi dal titolare dello studio legale nello svolgimento dell'attività professionale, ma anche quelli provocati dai collaboratori, compresi i praticanti. La legge precisa infatti che tale polizza deve prevedere la copertura della responsabilità civile derivante da fatti colposi o dolosi di collaboratori, praticanti, dipendenti e sostituti processuali.

I soggetti iscritti nel registro dei praticanti, sia semplici che abilitati, non sono comunque gravati dall'obbligo di stipulare la polizza assicurativa professionale, che spetta solo agli avvocati e alle associazioni o società tra professionisti. Tuttavia il Consiglio Nazionale Forense, con un parere ufficiale datato 15 giugno 2018, ha auspicato che anche i praticanti svolgenti attività professionale si cautelino dai rischi derivanti dalla propria attività professionale sottoscrivendo un'apposita assicurazione. Che, ripetiamo, nel loro caso resta facoltativa.

Sempre mediante lo stesso parere, il Consiglio Nazionale Forense ha dato risposta a un dubbio interpretativo che era emerso subito dopo l'entrata in vigore dell'obbligo dell'assicurazione professionale avvocati, ovvero a chi spettasse stipulare la polizza infortuni obbligatoria per i dipendenti, praticanti e collaboratori (durante lo svolgimento dell'attività professionale e a causa o in occasione di essa) per i quali non fosse già operante la copertura assicurativa dell'Inail. Ebbene, pure in questo caso in CNF ha ribadito che l'onere tocca sempre all'avvocato (o alla società di avvocati), anche per il tramite delle associazioni e degli enti previdenziali forensi. Ricordiamo che la copertura degli infortuni dei praticanti include quelli derivanti dagli spostamenti fuori dai locali dello studio legale e riguarda pure i collaboratori esterni occasionali.

La polizza RC professionale per avvocati costa all'incirca 200 euro all'anno, anche se le tariffe possono variare, e non di poco, a seconda del fatturato del professionista, dei massimali e delle eventuali garanzie accessorie. La Cassa Forense ha previsto vantaggiose convenzioni per gli iscritti.